La nostra Scuola costituisce una comunità composta da 13 classi, costituite da 272 allievi e da 41 docenti.

Varie le culture di origine, molte le lingue parlate; lo spazio che ci accoglie è immerso nel contesto cittadino di Chiasso e, pur non offrendoci molti spazi esterni, è per tutti noi un importante luogo di lavoro e di incontro.

Dopo avervi dato il nostro più caloroso benvenuto, v’invitiamo a sfogliare le pagine del nostro sito.

Per tre mesi, durante l'ora di classe settimanale, la classe 2C ha approfondito il tema della città e la funzione delle sue strade. Gli spunti maggiori sono stati forniti da una poesia di John Donne (1600), dal film documentario "Domani" di Cyril Dion e Melanie Laurent (2015) e da un’uscita di studio agli orti urbani di Chiasso e al quartiere Isola di Milano. Nelle fotografie il plastico di una città realizzato sulla base del proprio viso e attraverso la stampante 3D.

"Cliccando" sull'immagine a fianco è possibile visionare il video girato e monatato attraverso la tecnica della stop motion intitolato Il Viaggio.

Il tutto è stato realizzato dalle allieve e dagli allievi che hanno frequentato l'opzione di quarta media di Arti Decorative (2016-2017) sotto la supervione della Professoressa Viviana Pani Weiss.

"Cliccando" sull'immagine potete visionare il breve video realizzato dagli allievi dell'opzione tecnologia. Si è cercato di riprodurre il maledetto "pinzone", un vero "must" da sala giochi. Oltre a sensori, motori, programmazione in linguaggio LEGO Mindstorm è da notare anche la fabbricazione del box in legno MDF ottenuta attraverso l'utilizzo di una lasercutter a controllo numerico.

A Baobab si parla dell'esperienza delle scuole medie di Chiasso e Stabio ("cliccando" sull'mmagine accanto si accede alla rubrica radiofonica di retetre).

Ha già rivoluzionato il mondo dell’industria e ora sta per entrare in quello scolastico.

La cultura della fabbricazione digitale si apprende nei FabLab, piccole officine artigianali in cui sperimentare strumenti digitali di ultima generazione (come le stampanti e gli scanner 3D) ma anche apprendere un modo di pensare e lavorare condiviso, collaborativo.

Un progetto pilota di FabLab cantonale a indirizzo scolastico, gestito dal Centro di risorse didattiche e digitali del DECS, sta ora nascendo in Ticino.

 

Presso la Scuola Media di Chiasso è tuttora in atto la  sperimentazione del metodo di mediazione scolastica Peace-Force®.

La mediazione è uno strumento che permette agli allievi  di affrontare i conflitti e trovare soluzioni condivise.

Attualmente vi sono 12 mediatori esperti a disposizione degli allievi di prima e seconda media.

Condividi contenuti